Arabi investono: Etihad compra il 33% di Darwin Airlane

20.11.2013
Aria di cambiamento e di espansione per il piccolo aereoporto di frontiera. Anche le città limitrofe come Como potranno beneficiarne . Infatti la compagnia ticinese Darwin Airline ha ceduto il 33% del proprio pacchetto azionario alla Etihad Airways, compagnia tra le più importanti del mondo di bandiera degli Emirati Arabi. Per la Darwin e per lo scalo di Lugano si tratta di un’operazione dal valore quasi unico. Così come confermato ieri a Lugano in una conferenza stampa, la sede della compagnia resta nella città sottocenerina anche se il marchio Darwin sarà sostituito dal nuovo Etihad Regional. Secondo il presidente di Darwin, Emilio Martinenghi, "la nuova partnership è un risultato che può essere stimolo per tutti". L’amministratore delegato della compagnia ticinese, Maurizo Merlo, ha invece parlato di «momento storico». Non a torto, forse, se si pensa che l’arrivo degli arabi porterà nel breve termine all’apertura di 21 nuove tratte e 16 destinazioni. Il direttore commerciale di Etihad Airways, Peter Baumgartner, ha chiarito il motivo che ha portato alla nuova partnership: "Puntiamo su società che hanno già creato una loro rete, un loro mercato, invece di doverci introdurre in mercati già costruiti. Dal prossimo giugno lanceremo un volo diretto da e per Zurigo. Creando Etihad Regional, Darwin aumenterà il prestigio di Etihad e viceversa."

Approfondimenti recenti

Finestre aperte e motoscafo al pontile: George Clooney è arrivato sul Lago di Como

29.06.2022
Finestre aperte e motoscafo al pontile: George Clooney è arrivato sul Lago di Como

Guardie del corpo a Villa Oleandra: l'attore trascorrerà un mese a Laglio; George Clooney è arrivato. La star di Hollywood è giunto a Villa Oleandra, in riva al Lago di Como, lunedì scorso. I segnali del suo arrivo sono chiari e inequivocabili: guardie del corpo presidiano l'esterno della ...

Continua

Milano Centrale, nuovo volto per piazza Luigi di Savoia e una torre di 90 metri con uffici al posto dell’Hotel Michelangelo

10.05.2022
Milano Centrale, nuovo volto per piazza Luigi di Savoia e una torre di 90 metri con uffici al posto dell’Hotel Michelangelo

E’ stato presentato stamani il progetto di riqualificazione che coinvolgerà piazza Luigi di Savoia, una delle piazze di accesso alla Stazione Centrale, e la demolizione dell’ex Hotel Michelangelo, al via entro giugno, al posto del quale sorgerà una torre destinata ad uffici, alta 93,5 metri, in cui potranno lavorare oltre 2mila persone. Questi gli ...

Continua